I video della serata di “rendicontazione a 5 Stelle”

Il MoVimento 5 stelle di Sennori si rendiconta e rilancia.

L’appuntamento era per Venerdì 3 luglio al Centro Culturale del paese in via Farina alle ore 19 e 30. Come promesso nella campagna elettorale di quattro anni fa, gli attivisti sennoresi tracciano il bilancio periodico della propria attività. E’ spostertata l’occasione di “uscire dal web”, citazione renziana, e aprirsi alla popolazione per informare sulle attività svolte e per rilanciare un progetto di lista civica a 5 stelle. Sono intervenuti i Consiglieri Comunali che nel tempo si sono alternati esponendo ciò che di buono è stato fatto e il l’attuale Consigliere Vittorio Conti che ha informato su presente e futuro dei progetti del gruppo.

In programma anche il resoconto del secondo anno di attività parlamentare del Portavoce alla Camera dei Deputati Nicola Bianchi che, oltre all’attività svolta, ha ricordato le battaglie che il MoVimento nazionale sta portando avanti, come la secca avversione al Ddl “la buona scuola”, il reddito di cittadinanza e il Microcredito finanziato dalla rinuncia di una parte degli stipendi dei parlamentari.

Ospiti della serata anche i portavoce del territorio, con esponenti da Sassari, Alghero e il neo Sindaco pentastellato di Porto Torres Sean Wheeler. Al termine della serata musica e un piccolo rinfresco che ha intrattenuto i partecipanti.

link ai video della serata

Leave a Comment

Filed under Eventi, Riunioni, Varie

Resoconto a 5 stelle del Consiglio Comunale del 06/07/2015

video consiglio comunale integrale

Si inizia con le interrogazioni e/o segnalazioni :
Interrogazione orale su situazione ambientale e sull’ inquinamento dell’agro del Comune di Sennori.

Consigliere Comunale M5S Sennori

Vittorio Conti

Richiesto censimentodei terreni di proprietà dell’ente per valutare la possibilità di concedere terreni coltivabili a disoccupati e giovani madri disoccupate.

Richiesta informazioni sullo stato di abbandono dei murales di Sennori.

Interrogazione scritta creazione nuove pensiline ARST e disagio pensiline già esistenti per i passeggeri a firma del consigliere Vittorio Conti. Il consigliere del movimento 5 Stelle ha espresso perplessità sulla risposta dell’assessore in quanto non del tutto chiara ed esaustiva. Comunque l’assessore si è comunque impegnato con i vigili urbani e gli uffici competenti per garantire la sicurezza. Il movimento 5 stelle continuerà a vigilare e seguira’ la problematica con perseveranza.

Mozione sul censimento delle case a rischio del centro abitato a firma del consigliere Conti Vittorio ….
La mozione del consigliere del movimento 5 stelle e’ stata votata positivamente.

Leave a Comment

Filed under Consiglio Comunale, Uncategorized, Varie

Operato del Consigliere Movimento 5 Stelle 21/11/2014

Vittorio ContiPiccolo resoconto di Vittorio in merito al consiglio comunale di venerdì.

Ringraziamenti alla giunta, elettori e precedenti consiglieri Movimento 5 Stelle. Ringraziamenti e stima nei confronti del Sindaco in quanto Consigliere Regionale ed orgoglio di avere un Parlamentare del Movimento 5 Stelle, Nicola Bianchi Sennorese. Impegno da parte del Consigliere Vittorio Conti a lavorare per aiutare la Giunta e la comunità intera. Rinuncia al gettone di presenza e destinazione dello stesso ai servizi sociali per persone bisognose. Richiesta di moderazione toni e modi della giunta per permettere a tutti i Consiglieri, Assessori e Sindaco di lavorare con spirito positivo e propositivo. La stessa richiesta è stata accolta favorevolmente dal Sindaco. 

Dichiarazioni di voto: Astensione su ogni punto, non sulla futura rete del gas di Città in quanto potrebbe portare vantaggi alla popolazione intera, sia in termini economici che pratici. Ho sottolineato che dovrebbero inserire, come da accordo, le maestranze locali per promuovere occupazione sul nostro territorio cosi’ fortemente disagiato. Per quanto riguarda il bilancio non ho votato a favore ed ho sottolineato che bisognerebbe agire con maggior attenzione sugli sprechi. La mia proposta futura per Calici di Stelle: Premesso che la manifestazione provoca delle ricadute positive sul territorio, per aver ulteriori vantaggi e per evitare eventuali e/o ulteriori sprechi da una manifestazione cosi’ importante per il paese, ho chiesto di poter organizzare una migliore programmazione, in modo da poter incrementare il flusso turistico, sia con la collaborazione dall’albergo diffuso, già presente nel programma della Maggioranza (cosa che potrebbe essere molto utile per coloro che, purtroppo eccedono con il vino) sia per ottenere ulteriori risvolti economici, ed aver maggior sicurezza sulle strade visto che l’evento ha come oggetto in essere, la degustazione di diverse varietà di Vino del territorio. Inoltre il sindaco riferisce che grazie alla sua vicinanza alle istituzioni regionali si è ottenuta la somma di 12.000 euro per la copertura finanziaria dell’evento Calici di Stelle.

Ecco i punti all’ordine del giorno.

10750323_971027709591228_1861737929621518728_o

Leave a Comment

Filed under Consiglio Comunale

Alluvione su Sennori e Sorso…

IMG_5303Procedure Politico-amministrative per ottenere i Rimborsi.

Prima di addentrarci nel discorso premetteteci una premessa d’obbligo: l’infausto evento che ha colpita la Romangia intera con la Bomba d’acqua verificatasi nel primo pomeriggio di mercoledì con un’intensità inaudita e poi seguita da una continua pioggia che è andata avanti dalle ore 20,00 circa sino all’alba del giorno successivo, ha creato dei danni sia ai centri abitati sia all’agro che circonda i paesi. Sospiro di sollievo nell’aver constatato l’assenza di danni (grossi danni) alle persone fisiche e alle abitazioni. Tanti scantinati allagati con relativi danni a elettrodomestici e mobilia e qualche muro crollato.

In questo post, vorremo portare l’attenzione sui danni causati nell’agro, soprattutto a quelli causati alle aziende agricole, che non solo hanno avuto un immediato danno al patrimonio ma che rischiano di mandare all’aria anni di sacrifici con la produzione di quest’anno oramai compromessa e con dei seri dubbi sulle produzioni future.

Il nostro intento è quello di spiegare, con un linguaggio percepibile da qualsiasi cittadino, quello che dovrebbe essere l’iter Politico istituzionale per recepire i finanziamenti per risarcimento danni.

Per questo prendiamo d’esempio le parole del presidente di Commagri ed ex deputato Luca Sani:

Sani: «l’agricoltura può beneficiare di misure di sostegno per i danni da calamità naturali. Risorse parziali, in gran parte in conto capitale, ma che possono fare da moltiplicatore per erogazioni bancarie»

IMG_5306“Su proposta della CommAgri – spiega il presidente Luca Sani – la Legge di stabilità ha recepito tre provvedimenti significativi per il settore agricolo, inseriti ai commi 200, 70 bis e 70 ter:

1)    Nel primo caso le attività agricole sono state inserite fra quelle destinatarie di contributi per scorte e beni strumentali danneggiati da eventi emergenziali, a valere sullo specifico Fondo di 26,5 milioni per interventi in conto capitale istituito presso il Ministero dell’economia e delle finanze. I danni risarcibili dovranno essere in nesso di causalità con l’evento per cui è stato dichiarato lo stato d’emergenza e dovranno essere certificati con perizia giurata”.

Fermandoci un attimo a riflettere sulle parole appena scritte, il soggetto o destinatario di tali rimborsi sono le attività agricole. Si parla quindi, di soggetti ben distinti, attività d’imprenditorialità agricola regolarmente registrata e riconosciuta alla Camera di Commercio. Si parla di nesso di causalità con l’evento, quindi, suggerimento nostro, accertatevi che le foto scattate fra le proprietà (delle foto) abbiano la data e l’orario dello scatto. Il testo specifica la preventiva richiesta dello Stato di Emergenza, che è diversa cosa rispetto allo stato di Calamità Naturale, e deve essere la Politica ad impegnarsi, presentando la giusta modulistica composta dall’insieme delle perizie. La dichiarazione di Stato di Emergenza solitamente avviene quando si verifica un disastro naturale e, come spiegava l’assessore Regionale all’Ambiente, è legata prevalentemente a danni ad infrastrutture come le strade e le vie di comunicazione in genere. Si capisce qua l’importanza di una coesione politica fra i due centri che possa estendere l’area interessata a tutto il territorio romangino. In Italia, lo stato d’emergenza è deliberato dal Consiglio dei Ministri, senza il bisogno di vagli parlamentari. Arrivata l’istanza nelle sale governative, il nostro Portavoce e rappresentante del territorio Nicola Bianchi, garantisce la presentazione, con ogni mezzo a disposizione, di atti parlamentari volti a mettere pressione sull’operato del Governo.

Incontro con gli agricoltori

Si parla poi di Interventi in conto Capitale:

Piccola definizione di Economia Aziendale: I contributi in conto capitale sono somme erogate dallo Stato o da altri enti pubblici alle imprese che possono impiegarle nell’acquisto o nella produzione d’immobilizzazioni materiali. Da un punto di vista contabile essi possono essere registrati in due modi diversi: o portandoli in diretta diminuzione del costo dell’immobilizzazione o rilevando un componente positivo di reddito che partecipa alla formazione del risultato economico dell’esercizio attraverso il calcolo di risconti passivi.

I contributi in conto capitale sono finalizzati all’incremento dei mezzi patrimoniali dell’impresa, senza essere necessariamente correlati all’obbligo di effettuazione di specifici investimenti, oppure alla copertura delle perdite d’esercizio. I Contributi in Conto Capitale per le aziende agricole inoltre sono totalmente esentasse, in quanto il reddito degli agricoltori si calcola su base catastale.

2)    “Un secondo provvedimento assegna al Dipartimento di protezione civile uno stanziamento valutabile in 50 milioni per il 2014, e altrettanti per il 2015 e 2016, a valere sul Fondo per lo sviluppo e la coesione (periodo di programmazione 2007-2013 e 2014-2020). Risorse destinate a interventi in conto capitale nei territori colpiti da eventi calamitosi a partire dal 2009.”

Cominciamo a capire che si parla di eventi calamitosi, quindi che la nostra politica si deve impegnare a far dichiarare al Governo lo Stato di Calamità Naturale: in situazioni come quella della Romangia, le Regioni hanno la possibilità di rivolgersi al Governo per richiedere il riconoscimento dello Stato di Calamità Naturale. Il Consiglio dei Ministri valuterà la richiesta e in caso di accertamento della crisi, prenderà adeguati provvedimenti.

3)    “Infine è stato rifinanziato per 30 milioni il Fondo per la tutela dell’ambiente e la promozione dello sviluppo del territorio istituito con il decreto-legge 25 giugno 2008, numero 112.”

“Considerata la generale difficoltà della finanza pubblica – conclude – si tratta di una risposta parziale ma significativa rispetto ai gravi problemi che le aziende agricole e agroindustriali hanno subito in conseguenza delle calamità naturali che hanno colpito diverse regioni del paese negli ultimi due anni. Il fatto che la gran parte delle risorse siano state destinate a interventi prevalentemente in conto capitale, e non a indennizzi diretti, costituisce senza dubbio una limitazione ma per contro, se ben gestite, esse possono generare un effetto di moltiplicazione rispetto alla mole di finanziamenti erogabili alle imprese attraverso il sistema bancario”.

Veniamo ora ad analizzare più da vicino la modulistica della Regione Sardegna.

A questo Link: http://www.regione.sardegna.it/j/v/23?s=1&v=9&c=240&c1=355&idscheda=288213 (copiare ed incollare sulla barra degli indirizzi)

Abbiamo una pagina dal titolo: Accertamento dei danni causati alle aziende agricole da calamita’ naturali, eventi eccezionali e avversita’ atmosferiche. Leggiamo e scorriamo fino alla sezione Modulistica: abbiamo tutta la modulistica da scaricare con due files differenti fra imprenditori agricoli e Comuni.

Modulistica:
Modulistica per gli imprenditori agricoli: e abbia
– modulo dichiarazione danni [file .rtf]
Modulistica per i comuni:
– scheda di segnalazione (modello1.A) [file .rtf]

Molto importante è specificare sulla tipologia di Calamità Naturale, sia per i privati sia per il Comune è specificare che si è trattato non solo di Grandinate, ma anche di Piogge persistenti

e Piogge alluvionali.

La stessa modulistica è scaricabile dal Sito Istizionale del Comune di Sennori e Sorso e inoltre è possibile anche ritirarla presso l’Ufficio Tecnico di entrambi i paesi, dove vi spiegheranno al meglio le modalità di compilazione delle schede.

A questo Link: http://www.regione.sardegna.it/j/v/1725?s=1&v=9&c=389&c1=1305&id=40825 potrete trovare il Bando

Oggetto: PSR 2007/2013 – Ammissione ai finanziamenti previsti dalla Misura 126 “Ripristino del potenziale produttivo agricolo danneggiato da calamità naturali e introduzione di adeguate misure di prevenzione”

Questo bando prevede delle misure specifiche:

3. PORTATA FINANZIARIA E RIPARTIZIONE DELLE RISORSE

Le risorse disponibili per il presente bando ammontano a € 30.000.000,00.

4. TIPOLOGIA E INTENSITA’ DELL’AIUTO

L’aiuto consiste in un contributo in conto capitale calcolato su una spesa massima ammissibile sulla base del danno accertato. L’intensità dell’aiuto è fissata nella percentuale dell’100%.

Non è ammessa alcuna forma di sovra compensazione.

Qualsiasi risarcimento percepito a titolo di un contratto di assicurazione verrà detratto dall’importo dell’aiuto.

5. MASSIMALI DI FINANZIAMENTO

Ciascuna impresa può presentare un’unica domanda, per la quale è fissato un limite minimo di spesa ammissibile pari a 5.000 Euro, mentre la spesa massima ammissibile è pari a 500.000 Euro.

Come Possiamo ben capire, queste sono soluzione che la Regione ha nelle proprie corde. Se prestiamo attenzione ci accorgiamo che il Bando aveva scadenza 12 Marzo 2014. Ciò significa che i nostri rappresentanti nel massimo organismo regionale dovranno adoperarsi affinché possa essere aperto un nuovo Bando con le medesime condizioni di quello appena citato.

Leave a Comment

Filed under Eventi

Un anno in Parlamento. Il Cittadino Nicola Bianchi “si rendiconta”.

sfondo

Il Portavoce Grillino alla Camera dei Deputati Nicola Bianchi ha incontrato i suoi concittadini per fare il resoconto della sua attività Parlamentare. Il giovane sennorese ha chiamato a raccolta la popolazione in una bella serata di festa che, gli ha permesso di esporre quello che è stato il suo primo anno a Roma. Nel solco della trasparenza, Nicola Bianchi ha voluto mantenere fede all’impegno promesso in campagna elettorale di fare dei resoconti periodici della propria attività, in modo tale da mantenere sempre alta l’attenzione dei cittadini verso la Politica.

_DSC2933

Nicola Bianchi

È stata l’occasione di rispondere ai quesiti più richiesti dai più come ad esempio il mancato accordo iniziale con il PD, la spiegazione del suo indennizzo e la lettura on line delle sue buste paga. Ha spiegato come il Governo utilizzi impropriamente l’arma della Decretazione d’urgenza in barba ad un’urgenza inesistente e, come la Presidente della Camera Boldrini abbia agito illegittimamente con l’applicazione della Tagliola, non contemplata dal regolamento della Camera. Molti altri i temi trattati, a volte andando a toccare quelle che sono delle curiosità del Palazzo che un comune cittadino non potrebbe mai conoscere, senza dimenticare  l’elencazione degli atti parlamentari che sono poi facilmente rintracciabili sul sito personale del Deputato (www.nicolabianchi.net).

_DSC2941

Melania Cossu

La serata, interamente videoripresa per crearne un videotape, è andata avanti con interventi degli spettatori e con la rendicontazione dei tre anni a 5 stelle del MoVimento di Sennori da parte degli attivisti del gruppo. “Con questa serata ci si auspica che la popolazione possa essere più presente alle nostre riunioni dove – precisa la Consigliere Comunale Melania Cossu – si discute dei problemi del nostro paese ma soprattutto si cerca di progettare il futuro della nostra comunità”.

Il Portavoce Bianchi sarà presente la prossima Domenica alla Marina di Sorso in un incontro con la Popolazione del comune Romangino, prossimo alle elezioni. Presenti alla manifestazione, organizzata dal MeetUp Romangia, anche altri Parlamentari pentastellati.

_DSC2935

Antonio Piu

Leave a Comment

Filed under Eventi, Riunioni

Incontriamoci in MoVimento – Un Anno in Parlamento

sfondo

Incontriamoci in MoVimento

Un Anno in Parlamento

Ad’ un anno esatto dall’insediamento in Parlamento del nostro concittadino Nicola Bianchi, cercheremo di fare un resoconto dell’attività svolta. Dialogheremo con il nostro Portavoce che risponderà a tutte le  domande e le curiosità che porranno i cittadini. Un’occasione per poter  presentare il lavoro di 3 anni a 5 stelle  a Sennori e mostrarvi i progetti futuri. Una serata di festa con musica e rinfresco finale.

Sabato 15 Marzo 2014 alle ore 17,00, vogliamo incontrarvi al Centro Culturale. Vi informeremo sulle iniziative passate e future del MoVimento 5 Stelle di Sennori e sarà l’o

ccasione di conoscere e discutere dell’attività Parlamentare del Portavoce alla Camera dei Deputati.

L’invito è esteso a tutta la Popolazione, non mancate!!!!

manifesto foto

 

 

 

 

 

 

 

 

Leave a Comment

Filed under Uncategorized

Lettera aperta all’ex assessore Piga

Gianfranco PigaCaro Gian Franco, questa lettera non vuole essere un’attacco frontale e meschino nei confronti della Persona. Al contrario, in queste due righe vorremo rimarcare la stima che il movimento cinque stelle di Sennori nutre nei tuoi confronti, prova ne sia il nostro appoggio morale alla tua prima lettera di dimissioni. I tuoi modi pacati e riflessivi e il tuo atteggiamento umile e rispettoso, ha fatto di te un buon avversario politico ma allo stesso tempo un buon interlocutore, atteggiamento costruttivo e positivo per un assessore. lo stesso atteggiamento evidentemente non sempre apprezzato e talvolta frainteso dalla stessa giunta di cui tu facevi parte fino all’altro ieri.

Il tuo modo di agire avrebbe trovato terreno fertile in un movimento come il nostro, giacché l’unico nostro obiettivo è quello di mettersi a disposizione dei cittadini senza avere tornaconti personali e di ciò siamo ancora sicuri.
Ciò che ci lascia perplessi è la tua scelta, per noi ingiustificata, di soprassedere alla tua prima decisione di lasciare la delega di assessore, dopo gli insulti gratuiti del sindaco che sono andati a tangere il tuo operato. A volte non bastano le scuse o i ripensamenti “Berlusconi style” per far ritornare sui propri passi una persona offesa sull’onore, ma è necessaria una motivazione in più.

Abbiamo ancora vivo il ricordo, dei duri attacchi che gran parte dell’opposizione avanzava nei tuoi confronti, farciti di insulti personali, mentre la maggioranza della quale tu facevi parte e i tuoi “cari compagni di partito” non avanzavano nessuna difesa nei tuoi confronti. Ci siamo rimasti male per te.
Dal quel famoso e confuso consiglio emersero due tesi contrastanti che parlano a volte di scelte di partito, a volte di ritorno per il bene della comunità… Una cosa a noi è chiara: quando pronunciavi parole di riappacificazione, e quando dichiaravi che da ora in poi le cose sarebbero cambiate e che ancora credevi nei tuoi compagni, noi non abbian minimamente creduto a quelle frasi perché te lo si leggeva in faccia il tuo malumore.
Ci rendiamo conto che ora qualsiasi domanda è del tutto inutile poiché trova la sua risposta nelle tue ulteriori dimissioni dove pare evidente che i problemi  esistevano, esistono e non sono stati risolti.
Quindi Gian Franco una cosa rimane ancora poco chiara… perché hai voluto allungare il brodo? La tua prima lettera di denuncia era già abbastanza eloquente. E’ il non Sense di questa tua decisione, alla luce di quanto accaduto ora, che ci lascia perplessi.
Ebbene,  ma allora perché un uomo così per bene alla fine ha lasciato carta bianca alla giunta  uscendo da perdente in questa vicenda?  E’ palese, difatti, che il tuo sincero tentativo di migliorare l’ormai disastrato settore dei servizi sociali non abbia portato alcun giovamento… Indubbiamente siamo consapevoli del tuo impegno e della tua onestà intellettuale nell’affrontare un compito così arduo, in un periodo così difficile
però ci pare evidente come la tua ultima scelta non ha la stessa onestà per due motivi:
é irrispettosa nei confronti di tutte le persone che ti hanno votato.
dimettendoti da consigliere hai evitato di vigilare sulle malefatte, oltretutto da te stesso denunciate, dell’amministrazione di cui facevi parte, lavandotene le mani come Ponzio Pilato e fuggendo dal triste ma allo stesso tempo responsabile ruolo di esser nuovamente l’ago della bilancia per l’eventuale caduta della giunta.

Potevi responsabilmente lasciare la carica da Assessore ma lottare da consigliere, invece questa tua scelta salva la poltrona di colui che ti ha definito incompetente.
Tutto ciò per noi è incomprensibile e lo rimarrà.

Leave a Comment

Filed under Varie

..siamo sopra le parti! (video e testo)

il M5S di Sennori ha il dovere morale di precisare la sua posizione in merito alle vicende riguardanti la politica sennorese. Noi Siamo convinti della  nostra Astensione da questo gioco sporco, da tutti coloro che hanno altri fini diversi da quelli del bene collettivo dei cittadini. Noi ci asteniamo e ci eleviamo sopra le Parti!!

954803e4-645e-ab93-e426-50d2c750a6e0-banner

Come si è potuto evincere dalle ore di Consiglio Comunale, esiste un “Circolo Vizioso” fra maggioranza e opposizione, un flusso misto fra accuse di incapacità e voglia di tornare a sedere in certe poltrone. L’ex vice sindaco accusa la giunta d’incapacità; la stessa giunta della quale lui faceva parte sino avantieri. Dall’altro lato il consigliere di minoranza Canu invita il sindaco a ” lavorare” e non a basare il proprio operato solo su un proprio “tornaconto personale”. Porru che incalza sui rapporti fra assessori e chiesa e l’altro che gli rinfaccia di accomunare durante la campagna elettorale Santini di Santi con Santini di Politici. Uno che rimanda indietro il PUC dell’altro perchè lo accusa di voler favorire alcuni terreni piuttosto che altri, e l’altro che pensa già ai terreni da favorire e far diventare edificabili. Per non parlare della “strana solidarietà” nei confronti dell’avversario politico, l’assessore Gian Franco Piga.  Se questa è solidarietà (leggasi Mozione), bisogna riscrivere il significato sul dizionario. Noi non abbiamo solidarizzato con le scelte di Piga prima, e non lo faremo adesso, anzi continuiamo a ribadire come questa scelta porti il paese ad affrontare ulteriori anni di immobilismo. Siamo, però, totalmente contrari a certi atteggiamenti che vanno a ledere la persona oltre a quegli che sono i meriti o i demeriti del suo operato politico.

L’unico modo per uscire da questo circolo Vizioso è quello di agire senza tornaconto personale, ma l’agire di cui si parla è quello della Popolazione che oramai deve essere tanto matura da uscire da logiche Clientelistiche, dalla logica del “ti voto se tu mi fai..”, dalla logica della parentela.  Cominciamo a basare le nostre valutazioni sull’operato delle persone, sull’impegno e sulla capacità di agire per creare un impronta di paese migliore. Cominciamo a discostarci da persone oramai compromesse nella politica del nostro paese. Cominciamo ad affidarci ad una programmazione seria, e non a promesse da marinaio, anzi chiamiamole pure promesse da Politico. E’ vero, i soldi scarseggiano, ma non servono tanti soldi per fare programmazione, per fare piccoli passi alla volta. Noi non vi prometteremo mai mari e monti, non vi prometteremo mai cose irrealizzabili, ma solo impegno e competenza. Solo col MoVimento Stelle, solo con le competenze di una nuova generazione,  questo paese può uscire dal torpore.

Detto ciò, ribadiamo che il nostro voto è andato a favore di quello che è l’oggetto della Mozione, ossia la Sfiducia nei confronti del Sindaco e del suo operato. Questo perchè sono stati i cittadini a chiedercelo, stanchi di troppe promesse non mantenute.

Ribadiamo che il MoVimento 5 stelle agisce nell’interesse del volere popolare, non per autocompiacimento.

Link al Video del Consiglio Comunale, in cui il nostro Portavoce Antonio Piu denuncia tutte le promesse disattese dalla Giunta Comunale sino a oggi, e la risposta del Sindaco che ammette le inadempienze:

 

di seguito il Testo della discussione della Mozione:

Buona sera a tutti i presenti e a tutti coloro ce ci seguono in diretta streaming, se questa volta lo streaming non avrà problemi di messa in onda.

Vorrei,  nel tempo concessomi, illustrare quelle che sono le nostre considerazioni che ci hanno portato a prendere una posizione in merito alla mozione di Sfiducia, presentata e sottoscritta da alcuni consiglieri di minoranza in aggiunta ad altri assessori e consiglieri della ex maggioranza.

Come avrete potuto notare non è presente la firma del sottoscritto e quindi del M5s di Sennori.

Questo perché?

1  Il nostro gruppo ha deciso di non sottoscrivere una mozione dettata dall’ ipocrisia, che nasconde nella falsa solidarietà nei confronti di quello che è un avversario politico, la bramosia di tornare a ricoprire un ruolo istituzionale e di punta.

 Cari assessori della minoranza,  in questo momento di crisi delle nostre istituzioni, ma soprattutto di forte crisi economica e sociale, continuate a dimostrarvi lontani dalle persone che veramente soffrono, e continuate coi vostri giochini di bassa politica che alla popolazione non arrecano vantaggi.

2  Siamo inoltre totalmente distanti da quelle che sono le giustificazioni politiche che voi stessi avete scritto nella vostra Mozione. Quando noi leggiamo frasi del tipo  “L’attività amministrativa, conseguentemente posta in essere, è figlia di una sottocultura politica, espressione di interessi e finalità essenzialmente elettoralistiche.. “Beh signor Canu, signor Porru e compagnia dei firmatari, ma mi rivolgo anche a lei Signor Sindaco,  a noi ci viene da ridere.

Non è per caso vero che della caccia di consensi elettorali  fatte la vostra ragione di vita? 

Non è per caso vero che  qua ho il piacere di rivolgermi a persone che ricoprono incarichi politici da svariate legislature, ruoli di Sindaco e vicesindaco più volte ripetuti nel corso degli anni?

3  infine, sempre per quanto riguarda il testo della Mozione, vorrei togliermi una piccola soddisfazione personale, dato che più volte sono stato ripreso in questo Consiglio per questioni riguardanti la forma, più che la sostanza.

Vorrei informare tutto il consiglio che la mente di 7 persone firmatarie, non è riuscita a partorire un discorso del tutto originale. C è parso subito evidente, come una bella fetta della Mozione sia stata copiata pari pari da una mozione di Sfiducia presentata nei comuni di Morano Calabro e Altavilla Milicia.

…E noi avremo dovuto firmare questa mozione???

contrassegno-sennori improponibile Discorso a parte merita quello che è l’oggetto di tale Mozione, ovvero la sfiducia al Signor Sindaco e quindi all’operato della sua amministrazione: da questo punto di vista anche noi condividiamo il giudizio di non idoneità del primo cittadino.

Due anni sono passati dall’insediamento della lista civica “Sennori Improponibile” e nulla è cambiato, anzi semmai ci sono state una serie di regressioni. Si parlava di azione di governo responsabile e tempestiva per dare risposte alla popolazione. Le risposte sono sotto gli occhi di tutti, anzi non esistono!!

Analizziamo ora le linee programmatiche espresse da questa giunta, che dovrebbero tracciare la linea politica e amministrativa di una forza di governo: per semplificare l’esposizione del tema seguirò l’ordine degli argomenti così come proposti nelle vostre linee programmatiche:

I cittadini prima di tutto:  avete promesso di mettere il cittadino al primo posto nelle decisioni da prendere, con una gestione trasparente e un informazione costante, grazie anche all’istituzione dell’URP.

 A distanza di due anni, avete dimostrato di non avere trasparenza nemmeno all’ interno delle vostre fila, con continui screzi, ingerenze e scavalcamenti da voi stessi denunciati.  Ma soprattutto qualcuno mi saprebbe dire in quale parte dell’edificio comunale si trova l’URP, tassello ritenuto indispensabile, ma sostituito dalla figura dell’addetto stampa pagato fino ad ora 18.000€ per fare 2 o 3 comunicati stampa al mese, esagerando.

Sviluppo e lavoro: tema importante che avete messo al centro del vostro programma: giustamente avete promesso di non poter cancellare la disoccupazione dal nostro paese, ma avete anche promesso di impegnarvi a metter in moto tutti gli strumenti a vostra disposizione per creare e migliorare le condizioni di lavoro. A noi sembra che questa cassetta degli strumenti sia vuota e riposta in un angolino ormai da troppo tempo.

Poi parlate di sinergie fra comuni limitrofi, dell’importanza dei rapporti con la vicina sorso. Caro signor Sindaco, già altri nostri amministratori prima di lei avevano cercato di intraprendere questa strada, che poi si è miseramente chiusa. Son passati oramai svariati mesi dal consiglio comunale poco congiunto e molto mediatico. Di questa vicenda ci è rimasto solo il ricordo del battibecco ridicolo fuoricasa con il consigliere Canu, e nulla più.

Urbanistica:   per quanto riguarda il PUC una cosa siete riusciti a farla: bloccarlo, rimandarlo indietro e aggiungere così un ulteriore spesa di 40 000 €.

 Viabilità e trasporti:  avete promesso collegamenti pedonali con Sorso con illuminazione pubblica e la famosa pista ciclabile. Notiamo ancora nelle tenebre orde di ragazzi che rischiano la vita nella strade fra i due centri abitati, così come gli studenti e i pendolari che ogni giorno sfidano le macchine alle fermate degli autobus nelle strade limitrofe al paese. Un’altra promessa che giace negli scatoloni da anni e che attende un disgraziato avvenimento per essere riesumata.

Fate bene a promettere la periodica bitumazione delle strade e la sistemazione della rete viaria. Il problema è che questa bitumazione, non viene quasi mai effettuate e quando la si fa, si fa in malo modo.

“rifaremo la bitumazione delle strade della zona delle Conce non appena il tempo ce lo permetterà”, diceste a febbraio, ma purtroppo l’estate è passata e un altro inverno piovoso è alle porte.

Lavori pubblici e manutenzione:  per quanto riguarda questo argomento abbiamo trovato una serie di inadempimenti  che possiamo definire imbarazzanti, gli elenchiamo uno per uno:

 nuova caserma dei carabinieri…a sorso

il completamento e la riqualificazione del sistema idrico fognario;

realizzazione della rete del gas;

il completamento di diverse opere già finanziate, alcune già avviate ma mai portate a compimento,

come per esempio il nuovo campo sportivo, o il parco urbano;  lo avete già annunciato 2 o 3 volte!!

La riqualificazione e valorizzazione del centro storico, con interventi mirati nella aree di maggior pregio e in quelle degradate.

la manutenzione e il consolidamento del piazzale della Chiesa di San Basilio Magno, con il restauro della facciata, la riqualificazione dell’intera piazza e il restauro del campanile;

la messa in sicurezza degli edifici pubblici di proprietà comunale, con l’imprescindibile abbattimento delle barriere architettoniche… poveri disabili!!

il ripristino delle fontane storiche della città…secche e incementate

la sistemazione dei giardini scolastici;

la realizzazione di piste ciclabili…di gomma, aggiungerei

innovazioni tecnologiche, infrastrutture e servizi ai cittadini  “Nell’era di internet e della comunicazione globale, Sennori non può restare indietro coi tempi.. “..questo era il vostro slogan

“realizzeremo zone Wi-fi per consentire ai cittadini l’accesso gratuito a internet nelle strutture pubbliche, nei giardini, nei parchi, nelle piazze e in altri punti strategici del paese. ..qualcuno di voi può gentilmente fornirci la password??

abbinati ai lavori per la realizzazione della rete del gas, sfrutteremo gli scavi per la posa degli impianti per la fibra ottica

“per quanto riguarda gli altri servizi, abbiamo già provveduto a istituire la figura del Nonno Vigile, e il servizio partirà nei prossimi giorni, garantendo maggiore sicurezza per i bambini nelle aree scolastiche e nei parchi”…ragazzi non siete nemmeno in grado di convincere 2 vecchietti a fare da vigile…non siete credibili!!

Ambiente  promesso uno sviluppo del decoro urbano ed extraurbano: …il risultato sono le denunce e i sigilli posti all’area del centro ecologico, dai carabinieri di Porto Torres.

 Avete promesso un potabilizzatore, anche da noi richiesto, per il rifornimento gratuito dell’acqua potabile pronta al consumo…. Niente all’orizzonte.

Possiamo parlare poi dell’imminente scadenza del contratto per la gestione dei rifiuti. Manca meno di un anno e ancora non c è nemmeno una bozza provvisoria del Bando.

Turismo e agricoltura  come riportato nel vostro documento è palese che Sennori non ha ne mare ne spiaggia, ma è altrettanto palese che Sennori a tutto’oggi non presenta ne un mercatino di prodotti tipici locali e neanche un albergo diffuso nel centro storico, come da voi promesso.

Istruzione e Cultura  Promessi fondi per il diritto allo studio, istituzione fiera del libro, corsi di educazione civica, laboratori con artisti locali, premio della cultura, museo del costume, ripristino e valorizzazione dei siti archeologici, potenziamento dei servizi della biblioteca comunale.

Anche queste promesse non mantenute.

Emblematica la chiusura del centro di aggregazione sociale, aperto e chiuso in giro di 2 anni.

Sport  dov è andato a finire il bando per la gestione indiretta degli impianti sportivi? A gennaio chiedemmo che fine avesse fatto il bando per la concessione degli impianti sportivi di montixeddu, oramai scaduta da mesi. La risposta fu uno scarico barile verso l’ indisponenza dei dipendenti comunali e la loro lentezza nell’operare, oramai siamo a ottobre e il Bando è ancora una chimera.

Servizi Sociali  sarei orientato ad un No Comment, ma quando leggo nelle linee programmatiche “saremo fortemente impegnati a eliminare i ritardi che troppo spesso si verificano nell’erogazione del contributi previsti dalle varie leggi di settore, in particolare in favore delle persone con gravi disabilità di cui alla legge 162 del 1998”; ..quando ho letta questa non ho potuto non citarla con ironia nel mio discorso.

Terminata l’analisi delle false promesse, non attese, ora vorrei parlare delle Mozioni da noi presentate, e votate dal Consiglio con riserva. La riserva è data dal fatto che si sarebbe dovuto discutere un regolamento attuativo di tali progetti.

Ad Aprile il consiglio si è espresso favorevolmente per una mozione da noi presentata su un contributo al cittadino per l’adozione di un Cane, apportando un risparmio per le casse comunali di oltre il 50% sul costo di gestione dell’animale . Dov è il regolamento? Quando si potrà usufruire di tale contributo?  Attendiamo inoltre,  un regolamento per l’istituzione del registro delle unioni civili e un riconoscimento, a livello di statuto comunale, dell’acqua come diritto umano fondamentale, tutte mozioni da noi proposte, condivise da voi ma non portate a compimento.

La domanda che ci sorge spontanea così  a caldo, signor Sindaco, dopo le sue dimissioni poi ritirate e lo scioglimento della Giunta poi rimpastata è:  dove è andata a finire tutta la Verve di inizio mandato, tutto l’entusiasmo, tutte le promesse, il programma elettorale, insomma, dove siete andati a finire?

 

 

 

Leave a Comment

Filed under Consiglio Comunale, Eventi, Riunioni, Varie

asteniamoci tutti!!

movimentologo

 

Il MoVimento 5 Stelle di Sennori ha deciso di seguire la linea dell’astensione, ma con una diversa accezione del termine. I Grillini Sennoresi con il loro Portavoce Antonio Pìu, tengono a dissociarsi da tutto e da tutti, da questo gioco al massacro perpetuato fra striminzita maggioranza, qualora ancora si possa ritenere tale, e nuova opposizione, che annovererà ora nelle sue fila l’ex vice Sindaco che spacca la maggioranza, fa proselitismi e canta vittoria sulle macerie di una giunta e di un operato che anche lui ha contribuito a creare, e poi rimane con le pive nel sacco.

Il MoVimento si astiene dalle brutte figure di stile dei massimi rappresentanti delle istituzioni cittadine, che sulla stampa e a colpi di volantini se le danno di santa ragione tanto poi tutto finisce a tarallucci e vino. Si astiene da una maggioranza che in 2 anni e mezzo non ha saputo ascoltare l’urlo della cittadinanza, che non ha saputo dialogare con le opposizioni e tanto meno ha preso parte, tolta qualche sporadica apparizione, alle numerose iniziative che il MoVimento ha messo in campo. Mai una presenza della massima carica cittadina. Il MoVimento si astiene dalla pochezza verbale di un dibattito politico inesistente all’interno dell’aula consigliare, dibattito incentrato solo sullo scontro che oramai possiamo definire “generazionale” fra Desini e Canu. Il MoVimento si astiene dall’immagine desolata di un paese in cui nulla si crea e tutto si distrugge, in cui la progettazione sembra diventata un lusso per nessuno e in cui le incompiute la fanno da padrone: attendiamo con ansia l’ennesimo articolo sul giornale che annuncia l’imminente fine dei lavori al Campo sportivo e al maneggio. Il MoVimento si astiene dall’atteggiamento di un assessore che prima con coraggio denuncia gravissime ingerenze riguardanti il suo assessorato e dopo che tutto il paese viene a conoscenza di queste, dichiara di voler tornare sui suoi passi e tranquillamente, come se nulla fosse successo, si reinsedia sulla poltrona del suo ufficio preventivamente chiuso a chiave. Dove sono andati a finire gli “attributi” politici e umani? A proposito, affinché tutta la popolazione, anche quella meno attenta, sia messa a conoscenza delle ingerenze in questione, il Portavoce Pìu porterà un interpellanza rivolta all’Assessore Piga al prossimo Consiglio Comunale previsto per Venerdì  4 Ottobre.

Il MoVimento si astiene, non firmandola, anche dalla mozione di sfiducia presentata dalla minoranza, perché non vuole entrare nell’insieme chiuso di malcelata ipocrisia evidenziata nelle parole del testo, l’improvvisa solidarietà dimostrata nei confronti dell’avversario politico e soprattutto il delirio di certe affermazioni prese pari pari da wikipedia : “L’attività amministrativa, conseguentemente posta in essere, è figlia di una sottocultura politica, espressione di interessi e finalità essenzialmente elettoralistiche”. Belle parole se non fosse che a pronunciarle sono persone che di quella sottocultura si nutrono e in essa  ci sguazzano. Il Movimento si astiene dal far parte di un insieme di firmatari che dimostrano fra loro un incongruenza palese, tanto da riunirsi per una mozione la sera e difendersi in giudizio dalle accuse dell’altro la mattina seguente. Il Movimento si astiene da questi sporchi ragionamenti dettati dall’occasione di avere un ennesima opportunità, che sia essa una poltrona o un incarico. Se per caso non fosse stato chiaro, il MoVimento 5 stelle di Sennori, si astiene.

Leave a Comment

Filed under Consiglio Comunale, Eventi, Varie

A proposito di Regolamenti…

Piu..che mai

Come  MoVimento  5  Stelle  di  Sennori,  rappresentata  dal  Consigliere  Comunale  Antonio  Piu, rendiamo nota la nostra posizione sulla vicenda del presunto Regolamento Regionale che tiene banco in queste ore sulle pagine dei giornali sardi.

Parlando ufficialmente a nome di diversi gruppi 5 stelle del Nord Sardegna, ritenendo di abbracciare l’idea  della  stragrande  maggioranza  degli  attivisti  sardi,   riteniamo  che  una  proposta  di regolamento  che  noi  consideriamo  improponibile  e  senza  fondamento  non  deve  destabilizzare  i presupposti del nostro operato, volto a costruire una politica nuova e non a sistemare dei precari senza scrupoli ne moralità.

Il Regolamento incriminato, fatto circolare da una singola persona, tale Alessandro Polese, attivista di vecchia data, smaschera involontariamente comportamenti che il MoVimento non tollera, non essendo patrimonio del suo DNA.

Il fatto stesso che la base degli attivisti sardi sia indignata dimostra quanto sia ancora ardente in noi tutti la voglia di trasparenza e di chiarezza sulle regole, che non possono esser imposte da pochi ma devono esser condivise.

Appare  quanto  mai  evidente,  e ci  teniamo  a sottolinearlo  ancora  una  volta,  l’importanza  del rispetto del Non Statuto e della carta di Firenze, e dei pochi ma fondamentali vincoli che per noi devono essere come la Bibbia, contenuti nei requisiti per le certificazioni sul blog nazionale.

Teniamo a rimarcare come il Regolamento, spacciato dal Signor Polese come ufficiale, abbia avuto vita brevissima, e non è vero, com’è apparso sui giornali, che le liste certificate l’hanno appoggiato e firmato. Tutt’altro!!!! Noi a Sennori siamo stati i primi ad avversarlo, appoggiati dalle perplessità delle altre liste certificate.

Pensiamo questa vicenda possa servire a far capire che, se l’intento è univoco, chi va fuori dai binari per fini che non c’interessano, si autoesclude da solo, come l’autore di questo regolamento, e la vicenda servirà di monito ai prossimi “Polese poco palesi” chiarendo che il MoVimento 5 Stelle non è terra di conquista di chi vuole fare Politica secondo schemi partitici.

Inoltre il nostro intervento rende noti ancora una volta gli sforzi che i singoli gruppi portano avanti in nome di un programma regionale condiviso, che si discute quotidianamente sulla piattaforma Airesis, ritenuta idonea e ufficializzata dal Coordinamento Regionale, come in ogni posto in cui si fanno dei meetup.

1 Comment

Filed under Eventi, Riunioni, Varie