Resoconto del Consiglio Comunale del 30/10/2012

  Errore in buonafede o atto di omissione volontaria?

 Link streaming seduta del 30/10/2012 (parte 1, parte 2)

 Doveva essere una formalità e si è invece trasformato in acceso dibattittito il consiglio Comunale del 30/10.

pochi punti all’ordine del giorno, ricapitoliamoli:

ORDINE DEL GIORNO

1. Adempimenti preliminari ai sensi dell’art. 30 del Regolamento del Consiglio;

2. Commissione Elettorale Comunale. Surroga componente dimissionario;

3. Commissioni Consiliari permanenti di cui all’art. 14 del Regolamento del Consiglio e delle Commissioni Consiliari Permanenti. Surroga componente dimissionario nelle Commissioni N. 1 e N. 2;
4. Commissione Consiliare per l’assegnazione alloggi A.R.E.A.. Surroga componente dimissionario;
5. Commissione Comunale per la formazione degli elenchi dei Giudici Popolari. Surroga componente dimissionario;
6. Commissione Comunale Toponomastica. Surroga componente dimissionario;
7. Regolamento Compagnia Barracellare. Approvazione;
8. Designazione Capitano Compagnia Barracellare. Conferma;
9. Rinnovo Compagnia Barracellare. Triennio 2012 – 2015.

Si inizia come al solito con le Interrogazioni:

Il Consigliere Ogana chiede delucidazioni sui cestini raccoglitori delle pile esauste e l’Assessore Leoni risponde che verranno ripristinati al più presto.

Inoltre viene chiesta  la motivazione delle doppie inaugurazioni che oramai sembrano una costante per questa  amministrazione. Ci si riferisce all’intitolazione del nuovo campo da calcetto del rione “Su Monte” al concittadino Giuseppe Urgeghe, già deliberata anni fà dalla vecchia amministrazione e riproposta anche oggi. Ammissione di colpa dell’Assessore Cocco che riferisce di aver cercato la Delibera ma di non averla ritrovata in Archivio, un qui pro quo…

Minuto di raccoglimento chiesto dal Consigliere Sassu Fabio per l’ulteriore vittima militare italiana in Afghanistan e controreplica del consigliere Senes che ricorda come siano numerose le morti bianche sul Lavoro e che verrà quindi chiesto un minuto di raccoglimento in egual maniera anche per questa fattispecie…a nostro avviso strumentalizzazione forzata e polemica abbastanza sterile.

Interviene poi il Consigliere Piu con  il suo discorso. Per quanto riguarda l’ufficio Programazione interviene il Sindaco Desini, promettendo che dal 15 novembre sarà istituito e verrà “girato” in quest’ ufficio uno dei due ragazzi assunti nel piano “Master and Back”. Quindi avremo un ragazzo Architetto assunto a tempo determinato a capo dell’ Ufficio Programmazione, l’ufficio che secondo il nostro sindaco avrebbe dovuto cambiare le sorti delll’amministrazione.

Poi l’Assessore Leoni risponde alla richiesta di delucidazioni sullo stato di conservazione e sui progetti presenti e futuri portati avanti dall’amministrazione per quanto riguarda i siti archoeologici e il loro sfruttamento. La risposta è: NON CI SONO SOLDI!! giuriamo di aver già sentito questa risposta.

Per quanto riguarda l’istituzione dell’ URP, il Sindaco Desini risponde che sicuramente sarà istituito per il prossimo anno allorchè ci sarà una rivisitazione dei ruoli all’interno delle macro aree amministrative, causa anche alcuni pensionamenti.

Sul fronte “Acqua del Sindaco” e il risparmio che ne consegue, il Sindaco risponde che NON CI SONO SOLDI. Quindi ciò che capiamo è che non ci sono soldi per un eventuale risparmio futuro…e tanti saluti alla programmazione.

L’ Assesore Piga, Assessore alla pubblica istruzione, per quanto riguarda le spese folli che devono affrontare le famiglie nell’ acquisto dei testi scolastici, risponde che si informerà perchè non è al corrente di questo fatto.

Votata anche la Surroga dell’ex Consigliere Bianchi per quanto riguarda le commissioni suddette. Ora il Consigliere Piu è ufficialmente in carica.

il Consiglio non vota gli altri punti all’ordine del giorno sul regolamento della compagnia Barracellare. Spunta un accordo fra Amministrazione e Compagnia Barracellare, ove viene specificato che l’impegno di spesa destinato alla remunarazione delle prestazioni di Protezione Civile(10.000€ all’anno per tre anni), vanno destinati alla Compagnia barracellare. Un protocollo d’intesa che doveva essere presentato ai consiglieri in Commissione o comunque prima della votazione in Consiglio che invece viene oscurato. Fatto gravissimo, errore in buonafede o atto di omissione volontaria?

email

2 Comments

Filed under Consiglio Comunale

2 Responses to Resoconto del Consiglio Comunale del 30/10/2012

  1. Antonio Canu

    Si è parlato anche di calendari…
    Per l’ennesima volta il sindaco Desini non perde occasione per fare figuracce. Dopo essersi rifatto l’ufficio, nominatosi l’addetto stampa, organizzato feste varie, doppie inaugurazioni etc … invece che amministrare la comunità di Sennori, praticamente a zero i nuovi finanziamenti ( anzi sta perdendo quelli ottenuti dalla precedente) , continua , pateticamente, a rivolgere lo sguardo al passato. L’altra sera in Consiglio Comunale ha posto in essere l’ennesimo show. Infatti ha accusato di aver sprecato danaro pubblico in quanto per dieci anni le amministrazioni presiedute da Antonio Canu hanno pubblicato il calendario. Da precisare peraltro che le prime pubblicazioni risalgono agi anni novanta quando l’allora Sindaco Morittu, nell’ambito del programma culturale aveva promosso questo evento, fortemente gradito dalle famiglie sennoresi e dai tanti emigrati che risiedono all’estero. Un iniziativa di grande successo che negli anni si è ripetuta riscuotendo sempre più il gradimento della nostra comunità. Diversi sono stati, negli anni, i temi contenuti all’interno del calendario; complessivamente è stata promossa la nostra identità, la nostra storia, le nostre tradizioni ed anche la creatività dei nostri giovani e dei diversamente abili che in una edizione hanno svolto un ruolo da protagonista nella elaborazione dello stesso calendario. Insomma un modo positivo per dare immagine a Sennori e per fare cultura. Da tenere conto che per quanto riguarda le pubblicazioni dei calendari da parte dell’amministrazione presieduta da Antonio Canu Assessori alla cultura erano prima Giovanni Cocco e Gian Piero Pazzola dopo. Oggi ambedue siedono tra i banchi della maggioranza assieme a Desini. Da rilevare che lo stesso Desini per cinque anni è stato assessore nella stessa giunta Comunale. Insomma una caduta di stile ed una memoria corta ( anche costoro sarebbero dunque responsabili dei presunti sperperi). Forse il sindaco, preso dalla disperazione per il fallimento della sua amministrazione sin qui perpetuato ( nell’opinione di sempre più numerosi concittadini questa è la peggiore amministrazione che si ricordi) , cerca disperatamente di cavalcare l’onda dell’anti politica. Lasciamo al giudizio dei sennoresi la valutazione di una vicenda che rimarca ancora di più l’incapacità amministrativa dell’attuale sindaco impegnato sempre più a dedicarsi alla politica degli annunci e degli slogan piuttosto che al bene dei sennoresi.

  2. Guido

    Nessuno del Consiglio comunale pubblica i propri redditi, ho per lo meno, nel sito del comune di Sennori non ho trovato niente. Peccato non vi sia ancora una legge nazionale in tal proposito. Nonostante gli appelli e i buoni propositi Sennori non dà il buon esempio in materia di trasparenza. Idem per Segretario Comunale e alti dirigenti, ma qui la legge li obbiga.
    Disposizioni di cui all’art. 21 della legge 69 del 18 giugno 2009 ( pubblicata G.U. n. 140 del 19/06/2009)

    La legge 69/2009 ha previsto che tutte le amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. 30/03/2001 nr. 165 hanno l’obbligo di pubblicare sul proprio sito web in modo permanente, visibile ed accessibile ai cittadini, i dati relativi al trattamento economico complessivo del segretario e dei dirigenti, nonché di rendere pubblici, con lo stesso mezzo, i tassi di assenza e di maggior presenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale. Si ritiene pertanto, in applicazione dei citati dettati normativi, di istituire uno spazio dedicato alla pubblicità dei dati sopra indicati.
    Disposizioni di cui all’art. 21 della legge 69 del 18 giugno 2009 ( pubblicata G.U. n. 140 del 19/06/2009)

    La legge 69/2009 ha previsto che tutte le amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. 30/03/2001 nr. 165 hanno l’obbligo di pubblicare sul proprio sito web in modo permanente, visibile ed accessibile ai cittadini, i dati relativi al trattamento economico complessivo del segretario e dei dirigenti, nonché di rendere pubblici, con lo stesso mezzo, i tassi di assenza e di maggior presenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale. Si ritiene pertanto, in applicazione dei citati dettati normativi, di istituire uno spazio dedicato alla pubblicità dei dati sopra indicati.
    Disposizioni di cui all’art. 21 della legge 69 del 18 giugno 2009 ( pubblicata G.U. n. 140 del 19/06/2009)

    La legge 69/2009 ha previsto che tutte le amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. 30/03/2001 nr. 165 hanno l’obbligo di pubblicare sul proprio sito web in modo permanente, visibile ed accessibile ai cittadini, i dati relativi al trattamento economico complessivo del segretario e dei dirigenti, nonché di rendere pubblici, con lo stesso mezzo, i tassi di assenza e di maggior presenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale. Si ritiene pertanto, in applicazione dei citati dettati normativi, di istituire uno spazio dedicato alla pubblicità dei dati sopra indicati.
    Disposizioni di cui all’art. 21 della legge 69 del 18 giugno 2009 ( pubblicata G.U. n. 140 del 19/06/2009)

    La legge 69/2009 ha previsto che tutte le amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. 30/03/2001 nr. 165 hanno l’obbligo di pubblicare sul proprio sito web in modo permanente, visibile ed accessibile ai cittadini, i dati relativi al trattamento economico complessivo del segretario e dei dirigenti, nonché di rendere pubblici, con lo stesso mezzo, i tassi di assenza e di maggior presenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale. Si ritiene pertanto, in applicazione dei citati dettati normativi, di istituire uno spazio dedicato alla pubblicità dei dati sopra indicati.
    Disposizioni di cui all’art. 21 della legge 69 del 18 giugno 2009 ( pubblicata G.U. n. 140 del 19/06/2009)

    La legge 69/2009 ha previsto che tutte le amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. 30/03/2001 nr. 165 hanno l’obbligo di pubblicare sul proprio sito web in modo permanente, visibile ed accessibile ai cittadini, i dati relativi al trattamento economico complessivo del segretario e dei dirigenti, nonché di rendere pubblici, con lo stesso mezzo, i tassi di assenza e di maggior presenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale. Si ritiene pertanto, in applicazione dei citati dettati normativi, di istituire uno spazio dedicato alla pubblicità dei dati sopra indicati
    Disposizioni di cui all’art. 21 della legge 69 del 18 giugno 2009 ( pubblicata G.U. n. 140 del 19/06/2009)

    La legge 69/2009 ha previsto che tutte le amministrazioni di cui all’art. 1, comma 2, del D.Lgs. 30/03/2001 nr. 165 hanno l’obbligo di pubblicare sul proprio sito web in modo permanente, visibile ed accessibile ai cittadini, i dati relativi al trattamento economico complessivo del segretario e dei dirigenti, nonché di rendere pubblici, con lo stesso mezzo, i tassi di assenza e di maggior presenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale. Si ritiene pertanto, in applicazione dei citati dettati normativi, di istituire uno spazio dedicato alla pubblicità dei dati sopra indicati
    La legge 69/2009 ha previsto che tutte le amministrazioni di cui all’art. 1,
    comma 2, del D.Lgs. 30/03/2001 nr. 165 hanno l’obbligo di pubblicare sul proprio sito web in modo permanente, visibile ed accessibile ai cittadini, i dati relativi al trattamento economico complessivo del segretario e dei dirigenti,nonché di rendere pubblici, con lo stesso mezzo, i tassi di assenza e di maggior presenza del personale distinti per uffici di livello dirigenziale. Si ritiene pertanto, in applicazione dei citati dettati normativi, di istituire uno spazio dedicato alla pubblicità dei dati sopra indicati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *